Contributi alle imprese salernitane

Per acquisto di beni, servizi, consulenza e formazione sulle tecnologie I4.0

  La Camera di Commercio di Salerno eroga contributi alle MPMI salernitane per le iniziative di digitalizzazione, anche finalizzate ad approcci green oriented del tessuto produttivo.

L’obiettivo è finanziare la realizzazione di progetti i cui ambiti tecnologici di innovazione digitale dovranno riguardare almeno una tecnologia dell’Elenco 1 con l’eventuale aggiunta di una o più tecnologie dell’Elenco 2.

 

Elenco 1: utilizzo delle seguenti tecnologie, inclusa la pianificazione o progettazione dei relativi interventi e, specificamente:
a) robotica avanzata e collaborativa; 
b) interfaccia uomo-macchina;
c) manifattura additiva e stampa 3D;
d) prototipazione rapida;
e) internet delle cose e delle macchine;
f) cloud, fog e quantum computing;
g) cyber security e business continuity;
h) big data e analytics;
i) intelligenza artificiale;
j) blockchain;
k) soluzioni tecnologiche per la navigazione immersiva, interattiva e partecipativa (realtà aumentata, realtà virtuale e ricostruzioni 3D);
l) simulazione e sistemi cyberfisici;
m) integrazione verticale e orizzontale; 
n) soluzioni tecnologiche digitali di filiera per l’ottimizzazione della supply chain;
o) soluzioni tecnologiche per la gestione e il coordinamento dei processi aziendali con elevate caratteristiche di integrazione delle attività (ad es. ERP, MES, PLM, SCM, CRM, incluse le tecnologie di tracciamento, ad es. RFID, barcode, etc);
p) sistemi di e-commerce;
q) sistemi per lo smart working e il telelavoro;
r) soluzioni tecnologiche digitali per l’automazione del sistema produttivo e di vendita per favorire forme di distanziamento sociale dettate dalle misure di contenimento legate all’emergenza sanitaria da Covid-19;
s) connettività a Banda Ultralarga.

 

 

Elenco 2: utilizzo di altre tecnologie digitali, purché propedeutiche o complementari a quelle previste al precedente Elenco 1:
a) sistemi di pagamento mobile e/o via Internet;
b) sistemi fintech;
c) sistemi EDI, electronic data interchange;
d) geolocalizzazione;
e) tecnologie per l’in-store customer experience;
f) system integration applicata all’automazione dei processi;
g) tecnologie della Next Production Revolution (NPR);
h) programmi di digital marketing. 

Sono ammissibili le spese per:

  1.   a) servizi di consulenza progettuale e applicativa;
  2. b) acquisto di beni strumentali materiali e immateriali, inclusi dispositivi e spese di connessione, funzionali all’introduzione delle tecnologie abilitanti di cui all’Elenco 1, dell’art. 2 comma 2 del presente bando ed eventualmente di una o più tecnologie dell’Elenco 2 del medesimo comma, purché propedeutiche o complementari a quelle previste al suddetto Elenco 1

 

 

Sono in ogni caso escluse dalle spese ammissibili quelle per:

  • trasporto, vitto e alloggio;
  • servizi di consulenza specialistica relativi alle ordinarie attività amministrative aziendali o commerciali, quali, a titolo esemplificativo, i servizi di consulenza in materia fiscale, contabile, legale, o di mera promozione commerciale o pubblicitaria;
  • servizi per l’acquisizione di certificazioni (es. ISO, EMAS, ecc.);
  • servizi di supporto e assistenza per adeguamenti a norme di legge.

 

In fase di presentazione della domanda deve essere specificato, pena la non ammissibilità, il riferimento a quali tecnologie, tra quelle indicate all’art. 2, comma 2, Elenco 1 del presente Bando, si riferisce la spesa, con l’indicazione della ragione sociale e partita IVA dei fornitori. Nel caso di spese relative a servizi di consulenza e formazione sulle tecnologie di cui all’art. 2 comma 2, Elenco 2, la domanda di contributo, pena la non ammissibilità, dovrà contenere la motivazione dell’utilizzo ed il collegamento con le tecnologie dell’Elenco 1.

 

Sono ammissibili alle agevolazioni di cui al presente Bando le imprese che, alla data del 31/7/2022 e fino alla concessione dell’aiuto, presentino i seguenti requisiti:

  1. a) siano Micro o Piccole o Medie imprese
  2. b) abbiano sede legale e/o unità locali nella circoscrizione territoriale della Camera di commercio di SALERNO;
  3. d) siano attive e in regola con l’iscrizione al Registro delle Imprese;

e) siano in regola con il pagamento del diritto annuale;

 

 

Le risorse complessivamente stanziate dalla Camera di commercio a disposizione dei soggetti beneficiari ammontano a euro 700.000,00 così ripartite:

euro 300.000,00 Settore “Turismo” (come da Scheda Tecnica per specifiche codici ATECO)

euro 400.000,00 Punto Impresa Digitale (“Altri Settori”)

  1. Le risorse sono suddivise come di seguito riportato:
  • MISURA A, euro 192.500,00

 

di cui euro 100.000,00 per le imprese del settore Turismo ed euro 92.500,00 per le imprese degli “Altri settori”

  • MISURA B, euro 507.500,00

 

di cui euro 200.000,00 per le imprese del settore Turismo ed euro 307.500,00 per le imprese degli “Altri settori”.

  1. Le agevolazioni saranno accordate sotto forma di contributo voucher.
  2. I voucher avranno un importo massimo di:
  • euro 50.000,00 complessivi per le imprese delle singole aggregazioni di MISURA A;
  • euro 10.000,00 per le singole imprese della MISURA B.

 

 

Come indicato nell’allegata Scheda Tecnica:

La singola aggregazione di imprese richiedenti per la MISURA A dovrà realizzare un investimento di importo minimo non inferiore a euro 100.000,00 e massimo non superiore a euro 250.000,00.

La singola impresa richiedente per la MISURA B dovrà realizzare un investimento di importo minimo non inferiore a euro 20.000,00 e massimo non superiore a euro 50.000,00.

La singola impresa richiedente per la MISURA B dovrà realizzare un investimento di importo minimo non inferiore a euro 20.000,00 e massimo non superiore a euro 50.000,00. Verrà riconosciuta una premialità di euro 250,00 PER IL RATING DI LEGALITà E concedibile nel limite del 100% delle spese ammissibili e nel rispetto dei pertinenti massimali de minimis. I voucher saranno erogati con l’applicazione della ritenuta d’acconto del 4%.

Le richieste di voucher devono essere trasmesse esclusivamente in modalità telematica, con firma digitale, attraverso lo sportello on line “Contributi alle imprese”, all’interno del sistema Webtelemaco di Infocamere – Servizi e-gov, dalle ore 10:00 del 28/11/2022 alle ore 21:00 del 28/12/2022. Saranno automaticamente escluse le domande inviate prima e dopo tali termini. Non saranno considerate ammissibili altre modalità di trasmissione.

A parità di percentuale di risorse proprie apportate sulla totalità delle spese ammissibili, sarà considerato l’ordine cronologico di presentazione delle domande.

  1. L’istruttoria si conclude con l’adozione di un provvedimento di concessione o di diniego dell’agevolazione, debitamente motivato, entro il termine ordinatorio del 31/01/2023.

 

Per ogni informazione è possibile scrive all’indirizzo e-mail vallodidiano@impresealcentro.it , chiamare il numero 0975 52 72 77 o visitare il sito internet www.impresealcentro.it.